Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#Andarpercastelli - Sardegna

Data:

18/08/2021


#Andarpercastelli - Sardegna

#StayTunedonIT e #StayfIT

CASTELLO DI LAS PLASSAS O DI MARMILLA 

Il Castello di Las Plassas o di Marmilla è una fortezza militare risalente al Giudicato di Arborea (X-XV secolo), i cui ruderi sorgono nel territorio di Las Plassas, nella provincia Sud Sardegna. Il territorio fu denominato “della Marmilla” per la sua forma conica somigliante a una mammella. La fortezza è realizzata su un basamento roccioso con blocchi di arenaria con pianta esagonale irregolare, e sfrutta tutto lo spazio sommitale del colle. Parte della cintura difensiva del Regno di Arborea, fu a lungo conteso, e fu dapprima ceduto come pegno alla Repubblica di Genova (1172) per poi entrare nei domini aragonesi (1409). Dopo un lungo abbandono, il Castello è stato oggetto di un consistente consolidamento (nel 2000) e di alcune campagne di scavo (Soprintendenza Archeologica delle province di Cagliari e Oristano), durante le quali sono stati portati alla luce importanti reperti, oggi esposti nel Museo Comunale Multimediale di Las Plassas “MudA”.

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >>>Facebook e >>>Instagram (Foto © Marco Carracoi © Eleonora Giua © Valentino Selis)

---

CASTELLO DI SERRAVALLE 

Il Castello di Serravalle, sito a Bosa, sulla costa occidentale del centro-nord dell’Isola, fu costruito nel 1112 dalla famiglia toscana dei Malaspina, ma vide numerosi ampliamenti in epoche successive: nel XII secolo furono erette una torre e parte delle mura a nord, nel XIV secolo la torre maestra, e ancora successivamente la cinta muraria e sette torri quadrate. All’interno della cinta muraria si conserva la chiesa di Nostra Signora de sos Regnos Altos, impreziosita da affreschi di scuola spagnola del secondo Trecento.

Il Castello offre un magnifico panorama sul borgo di Bosa, adagiato sull’estuario del Temo (l’unico navigabile della Sardegna). Lungo il fiume si snodano le variopinte casette dei pescatori, nella tipica architettura mediterranea e sarda, e le strutture dell’ex-conceria, importante esempio di archeologia industriale. La favorevole posizione e il clima dolce rendono Bosa un importante centro vinicolo, specie per la produzione della Malvasia, delizioso vino da dessert.

Scopri di più su > castellodibosa.com

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >>>Facebook e >>>Instagram (Foto © IICAmburgo)

---

CASTELLO DI ACQUAFREDDA

Il Castello di Acquafredda a Siliqua, nella provincia del Sud Sardegna, domina la valle del Cixerri. Secondo la tradizione, il castello fu costruito dopo il 1257 per ordine del conte Ugolino della Gherardesca, reso immortale dai versi di Dante nel XXXIII Canto dell’Inferno. Tuttavia, il castello esisteva già, e sembra essere sorto su impulso dei marchesi di Massa, ultimi giudici di Cagliari. Il castello si innalza su di un colle di origine vulcanica, ed è costruito su tre livelli in armonia con il pendio della collina: a 150 metri di altezza si trova la porta d’ingresso un tempo difesa da tre torri e da una cinta muraria; a mezza costa svetta la torre della cisterna, che consentiva un’ingente scorta d’acqua; nella parte più alta si trova il mastio e l’abitazione del castellano, protetta da un ponte levatoio. Al 2005 risalgono importanti scavi, che hanno restituito numerosi reperti, e al 2015 un’imponente campagna di restauro del Mastio.

Scopri di più su > castellodiacquafredda.com

Visita  a la galleria di immagini sui nostri canali social! >>>Facebook e >>>Instagram (Foto © Gigi Air © Claudio Anedda © Aureliano Congiu © Antonio Corrias © Alessandro Cossu © Daniela Demontis © Andrea Fais © Giorgia Sanna © Andrea Serra © Ivan Perdetti, Robert Kuijper, Sabrina Moro, Milena Porcu, Ivan Sgualdrini, Carlo Melis) e  i VIDEO © Jorma Ferino: Video 1 e Video2

---

Scopri le tappe del viaggio attraverso la mappa

Visualizza a schermo intero

L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo si rimette (virtualmente) in viaggio, seguendo torri di avvistamento e svettanti merlature all’orizzonte, per disegnare la mappa di un nuovo viaggio ideale. Partiamo alla volta di castelli di mare, montagna, collina, lago... alla scoperta di roccaforti difensive, castelli isolati, borghi “castellari”, castelli che sono diventati residenze, castelli oggi divenuti musei: l’Italia è puntellata di castelli – più di 20.000 – che hanno accompagnato la sua storia fin dal medioevo, e che ne hanno profondamente caratterizzato il paesaggio.

Info sul progetto >>> QUI

La rassegna gode del patrocinio del Ministero della cultura (MiC)

Informazioni

Data: Da Mer 18 Ago 2021 a Sab 21 Ago 2021

Ingresso : Libero


Luogo:

online

1645