Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#andar per isole: Filicudi e Alicudi || Sicilia, Eolie

Data:

04/09/2021


#andar per isole: Filicudi e Alicudi || Sicilia, Eolie

La più occidentale e piccola isola (5,10 km2) dell’arcipelago delle Eolie è Alicudi, anticamente conosciuta come Ericussa, dal greco “ricca di erica”. La sua forma è quasi circolare e rappresenta la parte emersa (con un’altezza massima di 675 m) di un vulcano spento inabissato per 1.500 km sotto il livello del mare. L’isola fu abitata fin dal Neolitico, e serba ancora traccia di frammenti di vasellame attestante un’intensa frequentazione in periodo romano. La popolazione stabile non supera le cento unità. L’isola è percorribile attraverso mulattiere, ed è popolata da una ricchissima varietà di flora e fauna. Le case sono distribuite in sei agglomerati principali sul lato meridionale dell’isola: ad Alicudi non ci sono banche, bancomat o farmacie, e in alcune aree non arrivano acqua corrente ed elettricità, favorendo una completa immersione nella natura.

Filicudi in epoca greca era chiamata Phoinicussa per la presenza di numerose palme nane (da phoinix), molto diffuse in antico, ed oggi ancora moderatamente presenti sull’isola. Filicudi è popolata circa da 200 abitanti, distribuiti nei piccoli centri abitati – Filicudi Porto, Valdichiesa, Pecorini, Pecorini a mare, Canale e Rocca di Ciavoli – collegati da una sola strada asfaltata. L’isola è da sempre una destinazione particolarmente amata dagli artisti – molti dei quali l’hanno eletta seconda casa – e ogni due anni ospita una Biennale d’Arte. Di notevole interesse le rovine del villaggio Neolitico sul promontorio di Capo Graziano, a sud-est dell’isola. Nei fondali di Filicudi sono stati trovati numerosi relitti che hanno portato alla luce reperti di diverse epoche. Di particolare suggestione il tramonto sullo scoglio la Canna, verso Alicudi. Rinomati prodotti agricoli dell’isola sono i capperi e i fichi.

*Eolie. Gruppo insulare del Mar Tirreno (114,71 km2) a N della Sicilia, composto di sette isole principali (Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi, Panarea) e diversi piccoli scogli. L’arcipelago è di natura vulcanica e le singole isole presentano resti di edifici vulcanici e tracce di attività endogena. Sorgono da notevoli profondità marine, ma al loro sollevamento hanno contribuito anche movimenti bradisismici, le cui tracce si rinvengono in serie di terrazzi (info geografiche sull’arcipelago da treccani.it).

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >>>Facebook >>>Instagram (Foto © Milena Marchioni © Emanuel Raffaele)

---

Scopri la tappa del viaggio attraverso la carta:

Visualizza a schermo intero

L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo si rimette (virtualmente) in viaggio, per salpare alla volta delle isole che puntellano i mari della Penisola: arcipelaghi più o meno noti, isole di origine vulcanica o calcarea, isole solitarie, vicinissime o lontanissime dalle coste, colorate o bianchissime, brulle o rigogliosissime di macchia mediterranea, magnifici set cinematografici, e infine teatro delle estati degli italiani e dei viaggiatori internazionali.

Info sul progetto qui >>> #andarperisole

La rassegna gode del patrocinio del Ministero della Cultura (MiC).

Informazioni

Data: Da Sab 4 Set 2021 a Sab 11 Set 2021

Ingresso : Libero


1663