Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#andar per isole: Vulcano || Sicilia, Eolie

Data:

11/09/2021


#andar per isole: Vulcano || Sicilia, Eolie

Vulcano, l’isola più meridionale dell’Arcipelago e la terza per dimensione, nasce dalla fusione di più vulcani, tra i quali il più imponente è il Vulcano della Fossa. Secondo la mitologia greca qui si trovavano le fucine di Efesto, fabbro e dio del fuoco. Dal nome romano della divinità – Vulcano – deriva non solo il nome dell’isola, ma anche la denominazione delle montagne geologicamente attive e del vulcanesimo. Dopo il dominio romano l’isola rimase a lungo disabitata, per poi entrare nei possessi dei monaci benedettini di Lipari (XI sec.). Fu sfruttata da privati per le miniere di zolfo fino al 1888, anno dell’ultima violenta eruzione del Cratere Grande, dopo la quale l’attività vulcanica divenne più moderata. L’eruzione, le cui ultime fasi videro l’emissione delle cosiddette “bombe a crosta di pane”, ovvero lava solidificata, fu documentata dal famoso sismologo Giuseppe Mercalli. Attualmente l’attività vulcanica si limita alle emissioni fumaroliche, presenti pressoché ovunque: si tratta prevalentemente di zolfo, che, grazie all’azione batterica, dota le superfici dell’isola di una patina colorata.

Dagli anni ’50 del secolo scorso l’isola è diventata una meta turistica, nota per le spiagge di sabbie nere e dalla presenza di fanghi vulcanici caldi legati all’attività sulfurea dalle note proprietà terapeutiche.

Nell’estate del ’49 il regista tedesco – naturalizzato statunitense – William Dieterle diresse a Vulcano e a Salina una strepitosa Anna Magnani nel film "Vulcano", uscito nelle sale nel febbraio del ’50. Contemporaneamente, a pochi chilometri, Rossellini dirigeva un’altrettanto strepitosa Ingrid Bergman, per il suo "Stromboli (Terra di Di)o". In quella che fu nota alle cronache come La guerra dei Vulcani – e che è diventata un libro e poi anche un documentario (Francesco Patierno, 2011) –, le due produzioni si sfidarono a colpi di plagi, boicottaggi e ardite riprese sottomarine, sullo sfondo di due storie d’amore: una finita (Magnani-Rossellini) e una appena cominciata (Bergman-Rossellini).

*Eolie. Gruppo insulare del Mar Tirreno (114,71 km2) a N della Sicilia, composto di sette isole principali (Vulcano, Lipari, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi, Panarea) e diversi piccoli scogli. L’arcipelago è di natura vulcanica e le singole isole presentano resti di edifici vulcanici e tracce di attività endogena. Sorgono da notevoli profondità marine, ma al loro sollevamento hanno contribuito anche movimenti bradisismici, le cui tracce si rinvengono in serie di terrazzi (info geografiche sull’arcipelago da treccani.it).

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >>>Facebook >>>Instagram (Foto © Milena Marchioni © Carmelo Nicotra © Emanuel Raffaele)

---

Scopri la tappa del viaggio attraverso la carta:

Visualizza a schermo intero

L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo si rimette (virtualmente) in viaggio, per salpare alla volta delle isole che puntellano i mari della Penisola: arcipelaghi più o meno noti, isole di origine vulcanica o calcarea, isole solitarie, vicinissime o lontanissime dalle coste, colorate o bianchissime, brulle o rigogliosissime di macchia mediterranea, magnifici set cinematografici, e infine teatro delle estati degli italiani e dei viaggiatori internazionali.

Info sul progetto qui >>> #andarperisole

La rassegna gode del patrocinio del Ministero della Cultura (MiC).

Informazioni

Data: Da Sab 11 Set 2021 a Gio 16 Set 2021

Ingresso : Libero


1664