Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#andar per isole: Ischia || Campania, Isole Partenopee

Data:

14/10/2021


#andar per isole: Ischia || Campania, Isole Partenopee

Ischia è la maggiore (46,3 km2) del gruppo delle isole del Golfo di Napoli. Come Procida è di origine vulcanica e rientra nella zona dei Campi Flegrei (dal greco flègo, “brucio”, “ardo”), un’area che chiude a nord ovest il Golfo di Napoli, e che fin dall’antichità è stata interessata da una vivace attività vulcanica. Nei secoli sono state numerose le eruzioni e i terremoti sull’Isola.

Ischia conserva tracce di frequentazione a partire dal Neolitico. Importantissimo per la storia dell’intera regione fu l’approdo sull’isola nell’VIII secolo di mercanti greci provenienti dalla penisola Calcidica. La fondazione dell’emporio (porto per favorire gli scambi commerciali) di Πιϑηκοῦσσαι (lat. Pithecussae) – antico nome di Ischia –, gettò le basi per la fondazione delle colonie magno-greche in tutto il meridione d’Italia: ad Ischia seguì la fondazione di Cuma e di Napoli sulle vicine coste. La coppa di Nestore, rinvenuta negli anni ’50 del ’900 dall’archeologo tedesco Giorgio Buchner, oggi conservato presso il Museo Archeologico di Pithecusae di Villa Arbusto, reca una delle più antiche iscrizioni in lingua greca.

L’isola è una nota località di soggiorno e di cura grazie alla presenza di acque termali.

Di notevole interesse i Giardini La Mortella, nel comune di Forio, nella parte occidentale dell’isola: fondati nel 1958 dal Lady Susana Walton, moglie del compositore Sir William Walton, sono uno dei più bei giardini privati d’Europa, con migliaia di specie rare ed esotiche.

Dal 2007 i mari di Ischia, Procida e Vivara rientrano nell’Area marina protetta Regno di Nettuno.

*Isole Partenopee: gruppo insulare comprendente le isole di Procida, Vivara, Ischia e Capri situato di fronte al golfo di Napoli e che può considerarsi come una continuazione dei campi Flegrei (a NO) e della penisola sorrentina (a S). Sono dette anche Isole napoletane (info geografiche sull’arcipelago da treccani.it).

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >> Facebook >> Instagram (Foto © Marta Ceresini © Giulio Fella © Luigi Villano )

Scopri la tappa del viaggio attraverso la carta:

Visualizza a schermo intero

L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo si rimette (virtualmente) in viaggio, per salpare alla volta delle isole che puntellano i mari della Penisola: arcipelaghi più o meno noti, isole di origine vulcanica o calcarea, isole solitarie, vicinissime o lontanissime dalle coste, colorate o bianchissime, brulle o rigogliosissime di macchia mediterranea, magnifici set cinematografici, e infine teatro delle estati degli italiani e dei viaggiatori internazionali.

Info sul progetto qui >>> #andarperisole

La rassegna gode del patrocinio del Ministero della Cultura (MiC).

Informazioni

Data: Da Gio 14 Ott 2021 a Mer 20 Ott 2021

Ingresso : Libero


1681