Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Piccole fughe: guida attraverso un'Italia nascosta - Veneto

Data:

12/10/2020


Piccole fughe: guida attraverso un'Italia nascosta - Veneto

#StaTunedonIT #StayfIT

Quinta tappa: Veneto!

Entrato a far parte della lista dei siti patrimonio UNESCO nel 1997, l‘orto botanico di Padova è noto per essere l‘orto botanico più antico del mondo. Situato nel centro storico di Padova, nei pressi del Prato della Valle, fu fondato nel 1545 dalla Repubblica di Venezia per la coltivazione delle piante medicinali, meramente a scopo curativo. Da queste, infatti, si ricavavano i cosiddetti medicinali „semplici“, ossia provenienti dalla natura. Per questa ragione l‘orto fu inizialmente chiamato „Horti Simplicium“, ossia „Giardino dei Semplici“. L‘orto è gestito dall‘Università degli Studi di Padova, ateneo fondato nel 1222, già all‘epoca noto per lo studio e la ricerca delle piante e della loro applicazione in ambito medico-farmacologico.

Nel 1786 il celeberrimo poeta tedesco Goethe visitò l‘orto. La sua attenzione fu attratta in particolar modo dalla Palma di San Pietro, da allora universalmente nota come „Palma di Goethe“. Messa a dimora nel 1585, è racchiusa in un‘apposita serra ottagonale: questa protezione ha permesso ai suoi fusti di raggiungere fino a 10 metri d‘altezza. Recatosi all‘orto nel 1786, il noto poeta tedesco ammirò la palma e ne trasse ispirazione per scrivere il suo Saggio sulla metamorfosi delle piante (1790).

Vollbildanzeige

 

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >> Facebook >> Instagram

L'Istituto Italiano di Cultura di Amburgo invita ad un viaggio attraverso le regioni d'Italia, accompagnando il visitatore in un viaggio virtuale attraverso osservatori insoliti dalla profonda bellezza e importanza storico-geografica, spesso non presenti nell'immaginario turistico e lasciati in ombre dalle mete più note.

 

 

Informazioni

Data: Da Lun 12 Ott 2020 a Gio 31 Dic 2020

Ingresso : Libero


Luogo:

online

1532