Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#andarpercaffè: Caffè Meletti, Ascoli-Piceno, Marche

Data:

20/07/2022


#andarpercaffè: Caffè Meletti, Ascoli-Piceno, Marche

Ubicato nella centralissima piazza del Popolo, lo storico Caffè Meletti è inaugurato la sera del 18 maggio 1907 per volontà di Silvio Meletti, l’industriale di liquori noto per la produzione dell’Anisetta Meletti. Grazie all’opera dell’ingegner Enrico Cesari e del pittore decoratore Pio Nardini, prende così vita un elegante bar in stile liberty composto di uno spazio per la consumazione in piedi, uno spazio ampio per la consumazione a sedere e uno per la pasticceria. Gli interni del locale ricalcano lo stile tipico di un caffè ottocentesco partendo dagli affreschi del soffitto, alle appliques e ai lampadari in ottone fino ai divani rivestiti di morbido velluto verde muschiato, ai tavolini rotondi con piano di marmo bianco di Carrara, ai dipinti dall’artista milanese Giuseppe Moneta, alle sedie di tipo Thonet con impagliatura di Vienna, alle colonne in ghisa con il capitello fruttato e alla caratteristica scala a chiocciola in legno intagliato. Tutti elementi che contribuiscono, ancora oggi, a renderne unica l’atmosfera. Il locale fu per molti anni sede del “Senato”, sodalizio dei notabili della città e tra il 1908 e il 1910 fu più volte visitato da Re Vittorio Emanuele che lo decretò “Fornitore della Real Casa”. Per “la coerenza che lo lega alle strutture in un tutto inscindibile, per l’unitarietà, essendo rimasto, salvo qualche piccola variante, nello stato originario, per l’eleganza delle linee e del decoro che ne fanno un raro documento di stile liberty nella regione marchigiana, e perché luogo preferenziale di incontro socio-culturale che ha rivestito in passato e che oggi continua a mantenere, tanto da essere soprannominato il Senato”, il Caffè Meletti nel 1981 è stato dichiarato dal Ministero dei beni culturali e ambientali ‘Locale di interesse storico e artistico’. Dopo una chiusura che ne ha messo a rischio la continuità, nel 1996 il Caffè Meletti è acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che lo restituisce alla città nel 1998, dopo un’attenta opera di restauro conservativo. I successivi adeguamenti strutturali e tecnologici, conclusi nel novembre del 2011, hanno riportato il bar e il ristorante al prestigio e al fascino di un tempo.

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >> Facebook (Foto © Daniele Bonaduce-cc By-SA 2.0, Antonio Trogu-cc By-SA 2.0, GMando-cc By-Sa 2.0, Sibilla.IO-cc By-SA 3.0, Tommaso Manzi-cc BY-SA 2.0, Caffè Meletti-Flavia Cenciarini-cc By-SA 2.0)

---

Visualizza a schermo intero

Info sul progetto qui >>>#andarpercaffè

 

Informazioni

Data: Da Mer 20 Lug 2022 a Mar 26 Lug 2022

Ingresso : Libero


1822