Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

#andar per isole: Pantelleria || Sicilia

L’antica Cossyra è protesa verso le coste tunisine, in una posizione centrale tra l’Africa e la Sicilia, ed è stata nel corso dei secoli crocevia di popolazioni e di culture. L’isola ha origini vulcaniche: l’ultima eruzione risale al 1891, ma sono ancora attivi fenomeni vulcanici secondari. L’isola si caratterizza per la singolarità del paesaggio, nel quale elementi naturali come tavolieri di colate laviche, coni vulcanici, cale e faraglioni dialogano con elementi artificiali creati dall’uomo: muri a secco, giardini panteschi – recinti in pietra lavica a protezione delle piante –, e dammusi. Questi ultimi rappresentano l’abitazione tipica di Pantelleria, costituita da spessi muri in pietra lavica e da tetto a cupola, che caratterizza inconfondibilmente il panorama isolano.

L’economia dell’isola ruota intorno alla coltivazione della vite: degni di nota lo zibibbo e i vini dolci come il Moscato e il Passito di Pantelleria. Nel 2014 una pratica agricola è per la prima volta entrata nel patrimonio dell’umanità Unesco: la coltivazione della vite Zibibbo ad alberello, tipica di Pantelleria. Importanti anche la produzione e la conservazione del Cappero di Pantelleria, oggi a Indicazione geografica protetta, e l’uva essiccata.

Il regista palermitano Luca Guadagnino ha ambientato sull’isola il secondo capitolo della “trilogia del desiderio”, A Bigger Splash (2015), un film dall’importante cast: la rockstar Marianne (una strepitosa Tilda Swinton) e il compagno Paul (Matthias Schoenaerts) si rifugiano in un meraviglioso dammuso per un periodo di riposo…

Visita la galleria di immagini sui nostri canali social! >> Facebook >> Instagram (Foto © Ilaria Oddone, Daniela Rodo, Irene Milazzo e Milena Marchioni)

Scopri la tappa del viaggio attraverso la carta:

Visualizza a schermo intero

L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo si rimette (virtualmente) in viaggio, per salpare alla volta delle isole che puntellano i mari della Penisola: arcipelaghi più o meno noti, isole di origine vulcanica o calcarea, isole solitarie, vicinissime o lontanissime dalle coste, colorate o bianchissime, brulle o rigogliosissime di macchia mediterranea, magnifici set cinematografici, e infine teatro delle estati degli italiani e dei viaggiatori internazionali.

Info sul progetto qui >>> #andarperisole

La rassegna gode del patrocinio del Ministero della Cultura (MiC).

  • Organizzato da: IIC Amburgo